Manutenzione della Stazione Meteo

Prima di darvi dei consigli sulla manutenzione e la pulizia ottimale della vostra stazione meteo, il team de I Migliori On-Line tiene a precisare che lo scopo di questa guida non è quello di fornire informazioni su come agire in caso di malfunzionamento o di guasto del vostro apparecchio, poiché questo è compito del supporto tecnico fornito dall’azienda produttrice. In caso di problematiche di questo tipo consigliamo di leggere e conservare il manuale di istruzioni e la garanzia per ogni evenienza futura. Una stazione meteo in cattive condizioni può portare facilmente a misurazioni errate o poco attendibili, oltre che ovviamente ad una durata minore della componentistica. In questa guida illustreremo come mantenere la vostra stazione meteo in condizioni ottimali.

Bresser Weather CenterCome mantenere la base principale 

Generalmente l’unità principale della stazione meteo si tiene in casa, poiché in questo modo essa è al riparo da intemperie e sporcizia. Di conseguenza la sua manutenzione si limita al cambio delle batterie e alla rimozione della polvere con un panno leggermente umido, in modo da non rigarne il display. Le parti più piccole dell’unità principale della stazione meteo possono essere pulite con un bastoncino per la pulizia delle orecchie o uno scovolino, e si consiglia di non adoperare mai detergenti abrasivi o solventi e di non immergere mai le unità con parti elettroniche in acqua o esporle all’acqua corrente.

Il sensore di temperatura esterna

Il sensore di temperatura esterna della stazione meteo è esposto alle intemperie e allo sporco. E’ dunque possibile che, con il tempo, il modulo cambi leggermente colore. Non è un problema funzionale, ma meramente estetico e non sembra essere possibile prevenirlo. Il sensore esterno della stazione meteo, essendo generalmente monoblocco, non richiede particolari accortezze se non il cambio delle batterie e il controllo della guarnizione presente nel vano batteria stesso.

Bresser Weather CenterL’anemometro

L’anemometro è una componente della stazione meteo esposta alle intemperie, allo sporco e a forti raffiche di vento. Una volta ogni anno, al momento del cambio delle batterie, è opportuno controllare che i pezzi mobili non abbiano subito danni e che dell’eventuale sporco non intralci i movimenti della banderuola e delle pale. Per quasi tutti i modelli, le pale dell’anemometro sono estraibili e il pignone che le fa ruotare è facilmente pulibile con uno straccio inumidito. Controllate periodicamente che la banderuola e le coppe dell’anemometro possano girare liberamente e siano prive di sporco, residui o ragnatele.

pluviometroIl pluviomentro

Il pluviometro è la componente della stazione meteo che più di tutte ha bisogno di manutenzione. Il pluviometro infatti non solo raccoglie l’acqua, ma anche foglie, insetti, o rametti trasportati dal vento o da piogge e temporali: tutte queste cose finiscono inevitabilmente per intasarlo, falsando notevolmente la rilevazione del sensore. Benché tutti i pluviometri siano dotati di una apposita griglia per impedire alle impurità di otturarlo, i detriti più piccoli non vengono filtrati: per questo motivo il pluviometro va dunque svuotato, sciacquato e pulito ogniqualvolta se ne ravvisi la necessità. A causa della sua tipica forma ad imbuto, il pluviometro è soggetto ad intasamenti, dunque controllare e pulire il pluviometro di tanto in tanto servirà a mantenere l’accuratezza delle rilevazioni. Farlo è molto semplice, basterà infatti rimuovere lo schermo protettivo ed il coperchio e togliere sporco, foglie o detriti pulendo le parti con acqua e sapone ed un panno leggermente umido. Per quanto riguarda invece la pulizia dei buchi e delle parti più piccole, è consigliabile servirsi di un un bastoncino per la pulizie delle orecchie o uno scovolino. Assicuratevi inoltre che non ci siano ragni od insetti nell’imbuto del pluviometro e ricordatevi anche di pulire il meccanismo d’ondulazione con un panno leggermente inumidito.

Precauzioni generali

Oltre a questi consigli riferiti alle componenti specifiche della vostra stazione meteo, vi suggeriamo di attuare sempre le seguenti precauzioni:

  • Non immergere l’unità della stazione meteo in acqua; se si versa del liquido sul prodotto, asciugarlo immediatamente con un panno morbido e liscio.
  • Non pulire l’unità della stazione meteo con materiali abrasivi o corrosivi, poiché potrebbero graffiare le parti in plastica e corrodere i circuiti elettronici.
  • Non sottoporre l’unità della stazione meteo a forza eccessiva, urti polvere, temperature od umidità estreme, in quanto potrebbe comprometterne il funzionamento, accorciarne la durata e danneggiare la batteria e distorcere i componenti.
  • Non modificare i componenti interni dell’unità della stazione meteo. Ciò comporta l’annullamento della garanzia e potrebbe causare danni inutili. L’unità non contiene parti riparabili dall’utente.
  • Usate solamente batterie nuove come specificato nel manuale dell’utente. Non abbinate batterie nuove e vecchie in quanto quelle vecchie potrebbero avere delle perdite. Alcune unità inoltre sono dotate di una striscia di sicurezza per le batterie: ricordatevi di rimuovere la striscia dal vano batterie prima del primo utilizzo.
  • Leggete sempre attentamente il manuale di istruzioni prima di far funzionare l’unità della stazione meteo e consultatelo per ulteriori informazioni.
  • Non otturate i fori di aerazione con oggetti come giornali, tende, etc.