Scegli la Stazione Meteo adatta a te

La scelta di una stazione meteorologica piuttosto che un’altra può sembrare una cosa da poco, ma come i più esperti ben sanno la realtà è molto più complessa e ci sono diversi fattori da tenere presenti al fine di fare una scelta che sia il più adatta possibile alle proprie esigenze.
Le stazioni meteorologiche infatti non sono tutte uguali: in commercio ne esistono infatti diverse tipologie, ed anche i materiali costruttivi, le dimensioni e soprattutto il prezzo hanno un peso notevole nella scelta finale, e devono essere dunque valutati nel loro complesso.
Vi proponiamo quindi questa guida con lo scopo di aiutarvi nella scelta della stazione meteorologica che fa per voi, analizzando e approfondendo ognuna delle caratteristiche sopracitate in modo da offrirvi, con i nostri consigli e le nostre opinioni, una panoramica quanto più completa dei modelli presenti sul mercato.

1. Le tipologie di stazioni meteo

Per quanto riguarda le diverse tipologie di stazioni meteo presenti sul mercato, stileremo qui un breve elenco sulle loro principali caratteristiche, rimandandovi anche all’apposita guida “Tipologie di stazioni meteo” per ulteriori approfondimenti.
Cominciamo subito col dire che le stazioni meteo ad uso domestico e personale possono essere divise in queste macrocategorie: stazioni meteo analogiche, stazioni meteo digitali compatte, stazioni meteo digitali semi-professionali, stazioni meteo digitali smart, stazioni meteo digitali professionali.

  • Ventus W928Digitali Compatte

Le stazioni meteo digitali compatta rappresentano la classe più semplice di stazioni meteo digitali. Di fatto, sono spesso radiosveglie fornite di un sensore interno di temperatura e di uno esterno che mostrano le diverse temperature sul medesimo quadrante in cui è presente l’ora. Le più evolute possiedono anche un sensore della pressione atmosferica e, in base a tale valore, forniscono previsioni attendibili nelle 8 ore successive ed offrono previsioni meteorologiche realizzate tramite icone comode ed intuitive icone: sole, parzialmente nuvoloso, nuvoloso, pioggia e neve. Tra i migliori marchi che propongono stazioni meteo digitali compatte nelle nostre recensioni annoveriamo Oregon Scientific e Technoline e Ventus.

  • Digitali Semi-professionali

Le stazioni meteo digitali semi-professionali sono un ottimo punto di partenza per tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo della meteorologia e vogliono avere uno strumento completo, affidabile e relativamente economico con cui cominciare. Per cifre ragionevoli, una stazione meteo del genere contiene una base sui cui vedere i dati, uno o più sensori di temperatura e pressione, un pluviometro per registrare le precipitazioni e un anemometro per misurare velocità, direzione e temperatura del vento. Nelle nostre opinioni sono consigliabili, tuttavia, a chi ha a disposizione lo spazio necessario in cui installare i vari componenti. Tra i migliori brand che propongono questo tipo di stazioni meteo che potrete trovare nelle nostre recensioni citiamo Oregon Scientific e Alecto.

  • Oregon Scientific LW301 AdvancedDigitali Smart

Di ultima generazione sono le stazioni digitali smart, quelle che hanno tra le loro feature una più o meno completa connettività con telefonini, PC o internet. Molte di esse permettono di avere le informazioni real time sul proprio telefono o computer anche quando non si è a casa tramite la connessione diretta al World Wide Web. Possono arrivare a salvare un’enorme quantità di dati e consentire l’analisi e la compilazione di statistiche. Tra i migliori marchi che propongono stazioni meteo digitali smart presenti nelle nostre recensioni suggeriamo Oregon ScientificNetatmo e  Davis.

  • Digitali professionali

Le stazioni meteo digitali professionali sono il non-plus ultra delle stazioni meteo disponibili in commercio a fini domestici. A fronte di una serie di sensori paragonabile a quelli di stazioni meteo semi-professionali, consentono misurazioni estremamente più precise e presentano una qualità costruttiva (e una conseguente durata nel tempo) di molto superiori. Tra i migliori marchi che propongono questo tipo di stazioni meteo nelle nostre recensioni citiamo Oregon ScientificNetatmoMisol.

2. I materiali

La qualità dei materiali utilizzati per la costruzione delle stazioni meteorologiche è rilevante ed è fondamentale per la scelta di uno strumento che non solo garantisca previsioni del tempo e rilevazione dati affidabili, ma anche la sua durata ed efficienza nel tempo.
Come spesso accade nell’ambito della produzione industriale, i materiali e le tecniche di costruzione sono cambiati nel tempo, spesso migliorati grazie allo sviluppo di nuove tecnologie, hanno subito però anche anche qualche scivolone rispetto al passato soprattutto per quanto riguarda la solidità e la durata.
Sarà capitato anche a voi di dover cambiare, dopo anni di onorato servizio, un elettrodomestico e di affidarvi nuovamente allo stesso marchio rimanendo fortemente delusi nel constatare che la nuova versione di quel modello non è all’altezza della precedente. Questo purtroppo accade molto di frequente e per questo è importante valutare sempre e con attenzione i materiali utilizzati per i prodotti in commercio, senza affidarci ad occhi chiusi a precedenti esperienze o al prezzo più conveniente.
Il prezzo è ovviamente un punto fondamentale per la scelta di un prodotto, ma non andrebbe mai valutato da solo, infatti se la qualità è scarsa l’oggetto in questione si romperà più facilmente costringendoci ad affrontare nuove spese per la riparazione.
Il nostro consiglio è quindi quello di orientarvi su una fascia di prezzo indicativa e all’interno di questa puntare sul prodotto che offra il rapporto qualità/prezzo migliore.

Barigo Stazione meteo mogano nero : cromo3. Prezzo e marca

Una volta scelta la tipologia che più si addice alle vostre esigenze potrete passare alla valutazione del marchio e del modello specifico. Diversi marchi di elettrodomestici producono ormai anche macchine del caffè e per questo motivo abbiamo provveduto ad operare una selezione di quelli che a nostro parere sono i migliori marchi in commercio, sia per i materiali e le tecnologie costruttive che per l’esattezza della rilevazione e della raccolta dei dati. La scelta di un marchio noto e con una lunga tradizione alle spalle in questo campo è importante ed è una buona base di partenza per la scelta della nostra stazione meteorologica. Come i marchi, anche i prezzi delle stazioni meteorologiche sono molto vari e vanno da cifre decisamente abbordabili a costi molto elevati, soprattutto per quanto riguarda quelle professionali e smart. All’interno della selezione da noi operata abbiamo cercato quindi di offrire una panoramica abbastanza ampia e completa, adatta a tutte le tasche tenendo sempre presente il rapporto qualità/prezzo in modo da escludere i modelli più scarsi che, a nostro parere, non rappresentavano un reale risparmio data la scarsa qualità dei materiali e dei dati e delle previsioni meteo fornite.

4. Design e dimensioni

Aspetti secondari, ma sicuramente non trascurabili nella scelta della stazione meteorologica più adatta alle vostre esigenze sono il design e le dimensioni. Diciamolo, anche l’occhio vuole la sua parte e il design può essere a volte una vera e proprio discriminante nella scelta dei nostri acquisti, nel caso delle stazioni meteo la scelta è varia e soddisfa i gusti di ognuno, spazia da modelli dal design essenziale e minimal delle digitali compatte, a quelli dalle linee retrò e vintage delle analogiche, senza dimenticare i modelli che fanno del design un vero e proprio segno distintivo. Insomma, in questo caso lasciate pure che sia il vostro gusto a scegliere! Per quanto riguarda invece le dimensioni, anch’esse variano tra un modello e l’altro, anche se in linea di massima possiamo dire che le digitali compatte sono le più piccole e, mentre l’ ingombro aumenta per le analogiche e le professionali e semiprofessionali, che necessitano di spazi aperti per collocare le componenti aggiuntive. Controllate sempre le dimensioni reali riportate dal produttore nella scheda tecnica e fate attenzione per l’appunto ai sensori esterni.

Oregon Scientific BAR80125. Funzionalità e accessori

Spesso le stazioni meteorologiche professionali e semi-professionali sono composte da un’unità console principale e da un assortimento di sensori remoti che raccolgono e trasmettono un’ampia gamma di dati meteorologici, compresi la temperatura esterna, l’umidità, la velocità e direzione del vento, i dati sulle precipitazioni. Sono consigliate, tuttavia, a chi ha a disposizione lo spazio necessario in cui installare i vari componenti: l’unità console principale comprende di frequente anche un orologio radiocontrollato a precisione atomica con sveglia e previsioni meteo, e misura la temperatura ed umidità interne, e visualizza i dati meteo raccolti dai sensori remoti. Spesso forniscono anche indicazioni sulla tendenza della temperatura, umidità e pressione interne ed esterne, e dati astronomici quali le fasi lunari e le ore di alba e tramonto. I sensori meteo remoti comprendono nella maggior parte dei casi un termometro ed igrometro, un sensore UV, un anemometro (sensore per il vento) ed un pluviometro ed i dati raccolti dai sensori vengono trasmessi all’unità console principale attraverso radiofrenquenza wireless.